domenica 19 febbraio 2012

Ancora PIVOT per animazioni

Quattro anni fa in classe abbiamo lavorato con fumetti e cartoni animati. Ne è venuto fuori il progetto "Ridere con le immagini" documentato in Gold Indire.



-

Ora ci riprovo, ma la partenza è stata diversa.
Sto cercando di abituare i bambini a osservare bene la realtà per disegnarla con particolari e corrette proporzioni. Stiamo lavorando sul corpo umano in movimento. Abbiamo realizzato diversi disegni guardando noi stessi e il manichino (vero e virtuale).
Infine abbiamo diviso in tre parti un foglio e disegnato tre momenti diversi di un movimento.
Ed ecco che entra in scena Pivot per realizzare l'animazione del disegno.

I bambini hanno capito subito come funziona il programma e stanno migliorando a vista d'occhio: un personaggio, un gruppo, animali, oggetti, inserimento dello sfondo ...

La novità di questo gruppo di alunni è lo spirito d'iniziativa. Il computer in classe è acceso a ricreazione e le animazioni si arricchiscono di frame con un lavoro di gruppo spontaneo. I bambini a casa usano il computer e via email mi spediscono i loro lavori, che io pubblico sul nostro quaderno on line.

Quando avremo finito le animazioni in classe, renderemo pubbliche anche quelle.

giovedì 16 febbraio 2012

STORIE DI DIDATTICA

Un giorno alle Superiori (Istituto Magistrale Percoto di Udine) un professore venne a farci una supplenza di un'ora.
Ci disse che non voleva buttare via quel tempo, che, anche se saremmo stati insieme per poco, avremmo potuto far qualcosa di interessante.
Prese un gesso bianco in mano e incomincio a disegnare, a memoria, il quadro di Picasso "Guernica".
Mentre disegnava, spiegava gli elementi del quadro e il loro significato. Poi abbiamo commentato e discusso.
E' stata un'ora, più di trent'anni fa, con un Insegnante (con la I maiuscola) che poi non ho più avuto.
Una sola ora che, per me, è stata "magia" e ha lasciato un ricordo indelebile.

Insegnare è bello!!

Questa sera ho ricordato questa emozione grazie al racconto di un'altra lezione su Guernica svolta in una classe primaria dall'insegnante Carmina in questo bellissimo sito.

Dal sito:
Il progetto “Storie di  Didattica" è promosso dal network di insegnanti e formatori "La scuola che funziona" . Viene gestito, su base volontaria, da un gruppo di membri del network (*) con il coordinamento di Gianni Marconato e la supervisione metodologica di Giuseppe Tacconi del CRED (Centro di Ricerca Educativa e Didattica) della Facoltà di Scienze della Formazione, dell'Università di Verona. 

Le fasi del progetto
Il progetto si sviluppa concettualmente attraverso tre tipi di attività:
- la narrazione di storie di didattica 
- la loro rielaborazione riflessiva
- la costruzione di una knowledge base





http://www.storiedididattica.it/
Home via kwout


martedì 14 febbraio 2012

MakePanoramas: creare un panorama con Google Maps

Ho scoperto questa applicazione tra le notizie dell'ottimo blog del maestro Roberto.
Permette di creare i disegni di panorami.

A questo link il panorama a 360° partendo da Osoppo ... mancano un bel po' di etichette, ma è interessante lo stesso. Anzi è l'occasione per cercare nomi e informazioni.
A questo link la visione da Gemona verso Ovest. In basso a sinistra si vede il Forte di Osoppo.

Qui la recensione del maestro Roberto .














Sempre da Roberto un bel sito per vedere bene i rilievi nelle mappe di Google


sabato 11 febbraio 2012

VADEMECUM DISLESSIA



Nel sito PASSO DOPO PASSO si può scaricare un ottimo vademecum per insegnanti.

GETEACH: Google Earth per insegnare geografia


Riprendo il post di Roberto Sconocchini che segnala il sito GETEACH, un sito che permette di usare in modo semplice ed efficace Google Earth per l'insegnamento della geografia.
La descrizione di Roberto è chiara e mette in luce le potenzialità del sito, aggiungo solo questa immagine in cui ho attivato la griglia delle coordinate geografiche e ho "acceso" il sole.
E' un sito da non perdere!!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...